Sostituzione di caldaia con posa di pannelli solari

Sostituzione della vecchia caldaia a basamento a tiraggio naturale con una a camera stagna a condensazione di marca Viessmann dotata di sonda esterna con bollitore e pannelli solari per produzione di acqua calda.

Il pannello solare installato utilizza la tecnologia dei tubi a vuoto, che permette una maggiore efficienza grazie alla tecnologia costruttiva: il pannello risulta più piccolo di uno tradizionale e consente, anche in mezza stagione, di sfruttare tutto il calore disponibile. I tubi, inoltre, sono orientabili e aggiungono versatilità all’installazione: non è necessario infatti installarli sulla falda sud del tetto ma è possibile, come in questo caso, sfruttare la falda ovest orientando successivamente a sud i ricettori di calore all’interno dei tubi del pannello.

La famiglia, composta da 5 persone, dispone ora di un accumulo da 300 litri di acqua calda sanitaria: nel periodo tra aprile e settembre il pannello solare riscalderà l’acqua il giorno, garantendo a tutti i componenti della famiglia la doccia calda di sera senza bisogno di ricorrere alla caldaia.

Grazie all’elettronica avanzata la caldaia gestisce in automatico, previa opportune regolazioni da effettuare al momento dell’installazione, la temperatura dell’acqua dell’impianto di riscaldamento, permettendo una ottimale gestione del calore sia durante la stagione fredda che nelle mezze stagioni.

E’ possibile, inoltre, controllare l’impianto di riscaldamento tramite app per smartphone, per avere sempre sotto controllo i parametri dell’impianto e controllare la caldaia a distanza. Questa possibilità è spesso sfruttata nelle seconde case: con un solo comando sullo smartphone è possibile accendere la caldaia della casa in montagna prima di partire, in modo da trovare l’ambiente già caldo al proprio arrivo.

Situazione iniziale Situazione inizialeSollevamento del bollitoreSollevamento del bollitore Bollitore a destinazione Vitodens 200 con bollitore solare installata