Archivi autore: Admin

Sostituzione di caldaia con posa di pannelli solari

Sostituzione della vecchia caldaia a basamento a tiraggio naturale con una a camera stagna a condensazione di marca Viessmann dotata di sonda esterna con bollitore e pannelli solari per produzione di acqua calda.

Il pannello solare installato utilizza la tecnologia dei tubi a vuoto, che permette una maggiore efficienza grazie alla tecnologia costruttiva: il pannello risulta più piccolo di uno tradizionale e consente, anche in mezza stagione, di sfruttare tutto il calore disponibile. I tubi, inoltre, sono orientabili e aggiungono versatilità all’installazione: non è necessario infatti installarli sulla falda sud del tetto ma è possibile, come in questo caso, sfruttare la falda ovest orientando successivamente a sud i ricettori di calore all’interno dei tubi del pannello.

La famiglia, composta da 5 persone, dispone ora di un accumulo da 300 litri di acqua calda sanitaria: nel periodo tra aprile e settembre il pannello solare riscalderà l’acqua il giorno, garantendo a tutti i componenti della famiglia la doccia calda di sera senza bisogno di ricorrere alla caldaia.

Grazie all’elettronica avanzata la caldaia gestisce in automatico, previa opportune regolazioni da effettuare al momento dell’installazione, la temperatura dell’acqua dell’impianto di riscaldamento, permettendo una ottimale gestione del calore sia durante la stagione fredda che nelle mezze stagioni.

E’ possibile, inoltre, controllare l’impianto di riscaldamento tramite app per smartphone, per avere sempre sotto controllo i parametri dell’impianto e controllare la caldaia a distanza. Questa possibilità è spesso sfruttata nelle seconde case: con un solo comando sullo smartphone è possibile accendere la caldaia della casa in montagna prima di partire, in modo da trovare l’ambiente già caldo al proprio arrivo.

Situazione iniziale Situazione inizialeSollevamento del bollitoreSollevamento del bollitore Bollitore a destinazione Vitodens 200 con bollitore solare installata

Posa pannelli solari

Esempio di posa di pannelli solari Viessmann Vitosol 200-FM a servizio di una villa plurifamiliare. Il fissaggio dei pannelli risulta nascosto alla vista e tutte le tegole sono state riposizionate in modo da garantire la maggiore copertura possibile del tetto.

Con una fila di tegole aggiuntiva, fissate con schiuma poliuretanica, sono stati coperti i tubi in rame isolato per proteggere l’isolante dall’azione deleteria dei raggi UV. I tubi sono stati posati in modo che in caso di pioggia o neve, l’eventuale acqua caduta sui tubi stessi venga trascinata sul tetto invece che finire sui pannelli, dove potrebbe trovare una via per infiltrarsi e causare problemi alla struttura.

20140101_025445 20140101_025439 20140101_010235 20140101_010229 20140101_010153

Impianti in industria alimentare

Dettaglio del collettore dell’impianto di riscaldamento e delle Unità Trattamento Aria di un impianto di un’industria alimentare nel parmense.
Grazie alle batterie di deumidificazione e riscaldamento, l’aria viene filtrata, portata al tasso di umidità desiderato e riscaldata fino alla temperatura ottimale.
Questa UTA garantisce il ricambio aria a tutti gli uffici della ditta.

L’impianto di riscaldamento è realizzato con due caldaie a gas metano a condensazione, mentre il raffrescamento necessario alla produzione è ottenuto tramite un chiller. E’ in progetto la realizzazione di un impianto geotermico per ridurre i costi di raffrescamento e per aumentare la quantità di energia rinnovabile prodotta.

Collettore impianto di riscaldamento Collettore impianto di riscaldamento Batterie di preriscaldo, riscaldamento e raffrescamento di un'UTA UTA con preriscaldo, riscaldamento e raffrescamento

Impianti in una casa di legno

Le case di legno (costruzioni in bioedilizia) rappresentano l’innovazione nel settore edile e garantiscono un comfort abitativo molto più elevato delle tradizionali abitazioni in muratura.

Gli impianti qui presentati sono inerenti alla distribuzione dell’acqua nei bagni e dell’aria in tutte le stanze della casa: il tubo corrugato nero, trasporta l’aria proveniente dalla macchina ventilante fino alle bocchette di mandata (poste a circa 30 cm da terra) e, tramite le bocchette di ripresa situate vicino al soffitto, trasporta l’aria “viziata” alla macchina per l’espulsione all’esterno. Grazie alla tecnologia della macchina ventilante, il calore ambientale viene scambiato fra l’aria in ingresso e quella in uscita, garantendo aria pulita e microfiltrata senza perturbare la temperatura delle stanze, come accade quando si aprono le finestre per il normale ricambio aria.

Le case in legno realizzate con pannelli di X-Lam e fibra di legno, permettono l’attraversamento delle pareti semplicemente praticando un foro o un taglio nel legno, senza compromettere l’integrità della struttura perché tutte le pareti sono portanti. Tale vantaggio si traduce in una più semplice stesura delle tubazioni migliorando la qualità del lavoro e diminuendone i costi.

Tutte le tubazioni esposte in fotografia sono coperte da pannelli di cartongesso o murate a terra con una gettata di sottofondo, sul quale sarà realizzato l’impianto di riscaldamento a pannelli radianti e successivamente la copertura con il pavimento finito.

Il risultato finale è quello di una casa che offre tutto il comfort e i vantaggi del legno e l’estetica di una casa in muratura tradizionale o con elementi in legno a vista.

Collettori e stacchi della distribuzione dell'aria Tubazione dell'aria Distribuzione dell'aria e collettore impianto a pavimento Tubi e raccordi dell'impianto di distribuzione dell'aria Bocchetta di mandata dell'aria pulita (ancora da murare) Impianto di distribuzione dell'acqua nel bagno e fognatura Collettori per distribuzione acqua nel bagno Distribuzione dell'acqua e dell'aria
Vista della casa di legno dall'esterno Distribuzione dell'aria e attraversamento delle pareti Tubazioni in centrale termica

 

Centrale termica villa plurifamiliare

Centrale termica di una villa in provincia di Parma con dettaglio della distribuzione dell’acqua calda sanitaria e dell’acqua per riscaldamento alle abitazioni.

Il calore è prodotto tramite due caldaie Viessmann, una pompa di calore, pannelli solari e da un cogeneratore a gas metano. L’elettronica gestisce i generatori presenti in modo da minimizzare i consumi ed ottenere il massimo rendimento dall’impianto.

La distribuzione tramite collettori permette il controllo completo delle zone dell’abitazione, permettendo di isolare alcune utenze in caso di mancato utilizzo.

Collettore con pompe elettroniche Vasi d'espansione per acqua sanitaria Termometri dell'impianto Vasi d'espansione per riscaldamento Collettore con pompe elettroniche e puffer Collettore con pompe elettroniche e puffer

 

Centrale termica Tre Stelle S.p.A.

Centrale termica industriale con impianto di produzione di calore per la zona di lavorazione dello stabilimento e alla di acqua calda sanitaria.
La produzione di calore avviene tramite due caldaie a condensazione a gas metano e un cogeneratore. Attraverso due scambiatori di calore, uno a 90° C e uno a 60° C, vengono riforniti di acqua calda, rispettivamente, gli ambienti di produzione e i sanitari.
Il cogeneratore, costituito da una turbina a gas, produce calore sufficiente per alimentare lo scambiatore di calore a 90° C; il calore prodotto e non sfruttato dall’impianto sanitario viene, automaticamente, inserito nel circuito della produzione, in parallelo alle caldaie.

Scambiatori di calore a piastre Tubazioni del gas con riduttori di pressione Caldaie Vitocrossal 300 Caldaie Vitocrossal 300 Vitocrossal 300 e bollitore Cogeneratore con turbina a gas Collettore per acqua calda